Come conservare il barbecue durante autunno e inverno

Facebook
Twitter
LinkedIn

Il barbecue è il re indiscusso di tutto il periodo primavera-estate. Grigliate all’aperto, pranzi e cene con gli amici ci hanno accompagnato svariate volte durante le stagioni appena trascorse, ma con l’arrivo dell’autunno è purtroppo giunta l’ora di congedare il nostro amato compagno di diversi momenti di festa.

Ma come conservare il barbecue durante l’autunno e l’inverno?

La corretta conservazione del barbecue è fondamentale per proteggerlo al meglio da un periodo caratterizzato da pioggia, intemperie e basse temperature.

Se quindi tieni al tuo barbecue e vuoi ritrovarlo in perfetto stato funzionale la prossima primavera, leggi il nostro articolo e scopri le migliori indicazioni per conservarlo durante la brutta stagione.

Come conservare il barbecue: la pulizia definitiva prima della pausa invernale

Non c’è alcun dubbio: se volete conservare a lungo il vostro barbecue, ritrovandolo oltretutto pronto all’uso per la nuova stagione, l’unica mossa da fare è procedere a una pulizia approfondita e definitiva dello stesso.

Chiaramente, non è possibile effettuare una pulizia completa e professionale se non ci si dota dell’attrezzatura dedicata. Vediamo quindi insieme gli attrezzi necessari per dare origine a una pulizia totale del barbecue.

Pulizia del barbecue: gli strumenti necessari

Gli strumenti da adoperare nella pulizia possono variare in base alla tipologia di barbecue.

Tuttavia, per la maggior parte dei modelli raccomandiamo:

  • una spazzola con setole in ottone
  • un guanto e del sapone neutro per le superfici
  • il detergente dedicato per le parti più delicate
  • infine un panno in microfibra e tanta carta assorbente per ripulire il tutto

Con questi strumenti sarete pronti a pulire la maggior parte dei barbecue in commercio, ma per fare una pulizia approfondita occorre naturalmente anche saperli usare al meglio. Vediamo quindi i consigli per una pulizia perfetta.

Pulizia del barbecue: consigli essenziali

Per quanto riguarda la pulizia del barbecue, la parte che spesso riserva le maggiori difficoltà è indubbiamente la griglia.

Il consiglio essenziale è quello di accendere i bruciatori alla massima potenza dopo la cottura, fino al momento in cui non vedremo più la presenza di fumi. A questo punto infatti avremo raggiunto la carbonizzazione dei grassi, che potranno quindi essere rimossi agevolmente tramite l’ausilio di una spazzola con setole in ottone.

La pulizia dell’esterno si rivela tendenzialmente meno laboriosa: per pulire completamente le superfici, infatti, basta munirsi di acqua e detergente, una spugna per spazzolare energicamente et voilà: il barbecue tornerà perfettamente pulito come al primo utilizzo.

Si consiglia caldamente di indossare guanti protettivi durante tutte le operazioni.

L’interno del braciere è un elemento tendenzialmente più bisognoso di cure: infatti occorre pulirlo di volta in volta rimuovendo i residui di grasso quando il barbecue è ancora tiepido, spazzolando e poi rimuovendo i residui con la carta assorbente.

Infine, la vaschetta raccolta grassi: questa parte del barbecue va pulita a freddo usando esclusivamente carta assorbente.

Il sacco di copertura: un accessorio indispensabile per preservare il barbecue

Infine, un accessorio che molti sottovalutano è il sacco di copertura.

Dopo pulito a fondo il barbecue e messo al riparo anche gli accessori dentro a contenitori dedicati, lo step finale è proteggere il barbecue in maniera definitiva avvolgendolo all’interno di un telo idrorepellente.

Il mercato offre davvero un ampio range di scelta, ma tra tutti i modelli raccomandiamo quelli dotati di doppio e triplo strato poiché in grado di offrire la massima protezione da urti e sfregamenti.

Hotel delle Cose, il posto ideale dove riporre le attrezzature del barbecue

Gli accessori del barbecue e le attrezzature per pulirlo occupano una quantità di spazio non indifferente, che non sempre purtroppo è possibile trovare all’interno dell’abitazione.

Cosa fare dunque se una volta pulito il barbecue non si ha idea di dove riporre tutta la strumentazione?

Con gli Hotel delle Cose, Casaforte offre un servizio di self storage flessibile e adatto alle tue necessità. I box infatti vanno da un minimo di 2 a un massimo di 120mq, permettendoti di trovare facilmente uno spazio adeguato per pochi oggetti così come per effettuare traslochi completi.

Decidi tu per quanto tempo noleggiare il tuo box, così potrai usufruire di uno spazio solo per i mesi invernali quando risulta effettivamente necessario.

Gli Hotel delle Cose sono distribuiti presso le maggiori città italiane: contatta il personale e scopri il centro più vicino a te.

Invia subito la tua richiesta

    SEI SICURO DI NON VOLER RICEVERE UN PREVENTIVO GRATUITO ORA?

    Chiama gratuitamente: 800 363 000

    è il modo più rapido per avere tutte le info e un preventivo senza impegno.

    Siamo qui per te!